04/10/2021 - Blog

COME CREARE UNA GHIRLANDA NATALIZIA

Due proposte per realizzare con le tue mani un grande classico delle decorazioni di Natale

Blanc MariClo' - Ghirlanda del Borgo

Sono i riti e le tradizioni a rendere magico il Natale. Tornano puntuali ogni dicembre e ci emozionano così tanto che abbiamo l’impressione di tornare un po’ bambine. L’albero, le decorazioni, le lucine, il calendario dell’avvento, il presepe, il vischio, la tavola delle feste e… la ghirlanda! È la regina degli addobbi, una componente immancabile da appendere alla porta in segno d’augurio o di benvenuto.

Ma come creare una ghirlanda natalizia con le tue mani? Rispondiamo in questo post con due tutorial realizzati a Borgo Blanc. Nel primo, trarremo ispirazione dai doni invernali del giardino per comporre una corona naturale in stile country: la ghirlanda del Borgo. Nel secondo, useremo dell’abete artificiale per dar forma a un festone più importante ed elaborato: la ghirlanda Blanc.

Scegli la proposta più adatta alla tua casa: prepara il materiale, segui le nostre indicazioni passo passo e componi la tua ghirlanda di Natale insieme a noi. Buona lettura e buon déco!

Come creare una ghirlanda natalizia

1. La ghirlanda del Borgo: corona naturale in stile country chic

 

 

Necessario

  • Una ghirlanda naturale di salice, vimini o vite; 
  • rami d’abete;
  • nastro di pizzo;
  • salvia;
  • pigne;
  • fiori secchi color panna (per es. code di lepre);
  • felci essiccate;
  • bacche di rosa;
  • spago;
  • forbici;
  • colla a caldo.
 

Procedimento

Prepara il necessario intorno alla base: taglia lo spago, seleziona i rami di abete della giusta lunghezza, scegli le felci, raduna in mazzetti le bacche di rosa e le code di lepre, taglia il nastro di pizzo della lunghezza di circa un 60 cm che ti servirà per appendere la tua ghirlanda dove vorrai. 

Scegli un punto sulla base di rami intrecciati e inizia a comporre la tua decorazione country in maniera speculare: prima una felce e un ramo d’abete verso il basso, poi una felce e un ramo d’abete verso l’alto. Per fissarli alla base, usa lo spago tagliato in precedenza. Continua a inserire del materiale fino a che non avrai ottenuto una decorazione leggera ma omogenea sia nella parte inferiore che in quella superiore.

Aggiungi i mazzetti di bacche e di fiori secchi procedendo sempre in maniera speculare. Inserisci della salvia al centro della composizione e legala alla base con lo spago. Concludi fissando delle pigne (da 3 a 5) con la colla a caldo. Assicurati che le pigne nascondano i gambi della salvia e di altri rami sottostanti. Ed ecco fatto: la tua ghirlanda del Borgo è pronta! 

L’abbiamo chiamata così perché abbiamo attinto del materiale sia dal giardino di Borgo Blanc (bacche, pigne, abete), sia dal nostro spazio brocante (i fiori essiccati). Tu potrai fare lo stesso con i doni del tuo giardino. 

Il bello di questa ghirlanda è che ti accompagnerà non solo durante le feste di Natale ma anche nei mesi autunnali e in quelli del profondo inverno. 

Un consiglio per mantenerla al meglio: spruzza della lacca per capelli sui rami d'abete, servirà a far sì che durino più a lungo. Allo spuntare della primavera, potrai smontare la decorazione e usare la base di rami intrecciati per realizzare una nuova ghirlanda in tema con la stagione. 

2. La ghirlanda Blanc: festone artificiale nel segno della tradizione

 

Necessario

  • Una ghirlanda (ø 50/60 cm) o un festone di abete artificiale (180 cm);
  • una palla di vetro decorata sui toni del rosso e dell’oro;
  • felci dorate;
  • rami di eucalipto; 
  • rami di pungitopo o di bacche rosse;
  • lucine elettriche;
  • nastro scozzese;
  • spago;
  • forbici.

Procedimento

Prima di dedicarti all’addobbo della ghirlanda, prepara tutto il necessario. Seleziona i rami di eucalipto e di bacche della giusta lunghezza, taglia il nastro necessario per appendere la tua creazione, scegli la pallina che ami di più. Se hai già a disposizione una ghirlanda di abete artificiale del diametro di 50/60 cm, passa al paragrafo successivo. Se invece disponi di un festone lineare, arrotolalo su se stesso fino a formare una corona rotonda delle dimensioni sopra indicate. Ferma l’anima del festone in più punti con dello spago e inizia a decorare.

Fissa il nastro scozzese nel punto prescelto. Addobba la ghirlanda alternando i rami di eucalipto a quelli di bacche rosse: i primi serviranno a donare luminosità al verde profondo dell’abete, i secondi aggiungeranno la giusta dose di allegria natalizia all’insieme. Continua fino a che non otterrai una composizione ben distribuita e armoniosa. 

Fissa alcune felci dorate (da 4 a 6) ai lati del nastro in modo che ricadano verso il basso. Lega la palla di Natale che hai scelto con dello spago e assicurala alla ghirlanda nel punto in cui hai fissato il nastro scozzese. Aggiungi delle lucine se ti piace l’idea di far brillare la tua creazione nel buio della sera. E voilà: anche questa seconda ghirlanda è pronta per essere appesa.

A differenza della prima, questa decorazione risulta più grande e più carica. Ricalca i canoni della tradizione natalizia per l’uso dei colori con l’aggiunta di un elemento verde più moderno ed essenziale: l’eucalipto. Il giusto connubio se ami il Natale per ciò che non cambia mai, ma desideri anche stare al passo coi tempi.

Dove posizionare la tua ghirlanda?

Blanc MariClo' - ghirlanda tradizionale

  • Alla porta: è la sistemazione più tradizionale, simbolo di buon augurio per gli ospiti e i passanti. 
  • Alla parete: è una decorazione murale molto scenografica, perfetta per diffondere lo spirito natalizio nell’ambiente.
  • Alla finestra o portafinestra: una maniglia può diventare il supporto giusto per far sì che la tua ghirlanda sia una gioia per gli occhi di chi la guarda sia dall’interno che dall’esterno della stanza. 
  • Sul camino: è un altro luogo ideale, che fa subito Natale, atmosfera di festa, gioia e calore. Qui puoi appenderla o, semplicemente, appoggiarla alla mensola e abbinarla con altri addobbi nello stesso stile.
  • In tavola: se non vuoi appendere la tua ghirlanda, puoi usarla come centrotavola delle feste. Basterà togliere il nastro e aggiungere una o più candele che ne richiamino i colori.  

Hai già scelto quale delle due ghirlande ti piace di più? Sei già andata in cerca del materiale per metterti all’opera? Sai già dove sistemare la tua creazione? In ogni caso, speriamo di aver contribuito a creare la giusta atmosfera in attesa del prossimo 25 dicembre! Continua a seguirci per scoprire altre proposte dedicate al Natale: arrivederci al prossimo blog post firmato Blanc MariClo’! 


 

 

Trova il negozio più vicino a te

Store Locator
Diventa rivenditore ufficiale
Iscriviti alla newsletter
Questo sito utilizza sia Cookies tecnici e analitici. La prosecuzione della navigazione mediante l’accesso a qualunque altra sezione del sito, la selezione di qualunque elemento dello stesso (link o immagini) o lo scroll della pagina (senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies) varrà come Sua accettazione implicita alla ricezione dei Cookies dal presente sito oppure può cliccare qui sotto su “ACCETTO I COOKIES” acconsentendo l’utilizzo dei cookies presenti. Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy