02/03/2020 - Blog

Toile de jouy

Quando una fantasia conia uno stile

Blanc MariClo' Toile de Jouy - Blog

Amatissimi da Maria Antonietta e Giuseppina Bonaparte, i disegni Toile de Jouy sono da sempre sinonimo di eleganza e di raffinatezza. Oggi tornano più che mai in primo piano per ridefinire una romantica tendenza Blanc MariClo’ che va dalla biancheria per la casa all’abbigliamento, dall’interior decor alla tappezzeria.

Al fascino senza tempo delle fantasie Toile de Jouy, dedichiamo questo articolo e L'ispirazione del mese: una nuova categoria del nostro blog che, a cadenza mensile, trarrà spunto da uno degli ultimi lookbook pubblicati per proporti un’idea decorativa da ricreare all’interno della tua casa.

Ma prima di addentrarci in un mondo a disegni Toile de Jouy, risaliamo alle origini di questo pattern figurativo e cromatico tanto iconico quanto riconoscibile.

Blanc MariClo' Toile de Jouy - Un po’ di storia

Un po’ di storia

Era il 1760 quando, vicino a Versailles, nella città di Jouy-en-Josas, apriva un laboratorio tessile specializzato nella stampa di lino e cotone. Tra le diverse fantasie che proponeva, c’erano dei disegni originali a motivo continuo, ricchi di particolari, ispirati al gusto rococò dell’epoca: riscossero così tanto successo tra l’aristocrazia francese, da esser riprodotti in tutta la Francia e arrivare fino ai giorni nostri con il nome di tele di Jouy.

Anche la regina Maria Antonietta se ne innamorò e li scelse per dar forma ai suoi abiti più informali, abbellire gli interni dei suoi appartamenti privati e decorare le tappezzerie della sua residenza prediletta, il Petit Trianon, bomboniera del rococò immersa nel parco della reggia di Versailles.

È la nascita di un vero e proprio stile decorativo fatto di ambientazioni bucoliche e campestri, scene di caccia, damine en plein air, intrecci di fregi, nastri e fiori. Inizialmente, si trattava per lo più di disegni monocromi di colore rosso, blu, verde su sfondo bianco. Col tempo si sono aggiunte moltissime varianti cromatiche e infinite reinterpretazioni delle caratteristiche fantasie risalenti al XVIII secolo.

Dal 2000 a oggi, la Toile de Jouy è stata riscoperta più volte sia nell’ambito della moda sia in quello dell’arredamento. Se uno stilista come Christian Dior ne ha fatto uno dei suoi temi più cari e rivisitati, lo stile provenzale e lo shabby chic hanno contribuito a rinnovare la passione per queste stampe ricercate e intramontabili.

La Toile de Jouy Blanc MariClo’

La Toile de Jouy Blanc MariClo’

I primi sono stati i boutis dai bordi smerlati. Poi si sono aggiunti i cuscini e le mantovane delle tende. Di seguito è stata la volta dei coordinati per la tavola, delle parure per il letto e, infine, dei complementi d’arredo. I disegni che prima erano più accentuati, si sono fatti più sfumati e tenui. I colori sono passati dai classici rossi e blu a innumerevoli variazioni di tono: dalle nuance più neutre e naturali, al grigio, al nero.

I disegni Toile de Jouy ci accompagnano da sempre ma non ci stancano mai e, di certo, non possono mancare nella casa di chi desidera respirare un gusto vagamente retrò da riproporre in chiave moderna e shabby style. L’importante è saper dosare queste fantasie per evitare un certo effetto sovraccarico. Ma, se le abbinerai con le giuste tinte unite e le inserirai in un arredamento dai toni chiari e luminosi, sapranno regalarti sorprendenti interpretazioni di stile.

Basterà un trapuntino per rinnovare l’aspetto di una camera, una tovaglia per dar vita a una mise en place raffinata, un pannello decorato per aggiungere una nota neoromantica alle tue stanze. Per aiutarti a scegliere, è il momento di entrare nel dettaglio del nostro mondo a trame Toile de Jouy.

Blanc MariClo' Toile de Jouy - La biancheria per la casa

La biancheria per la casa

Tovaglie e cuscini rifiniti da delicate bordure di pizzo San Gallo, runner, canovacci e tovagliette che abbinano fantasie delicatissime a quadri ton sur ton. Nel regno della biancheria per la casa, la Toile de Jouy esprime il suo potenziale decorativo in dettagli curati e motivi ispirati alla tradizione.

Ecco che la collezione Queen Mary riscopre il rosa cipria e il denim nei coordinati Toile de Jouy per la tavola e nelle parure per il letto senza dimenticare le tende. Mentre la collezione Infinity ripropone una variante delle fantasie care a Marie Antoinette nei boutis e nei copripiumini della linea omonima.

Se ami giocare con gli abbinamenti e vuoi rinfrescare il look dei tuoi interni senza eccedere, entrambe le collezioni si prestano per spezzare monotonie cromatiche o di stile, creando ambientazioni armoniose e dall'essenza romantica.

Blanc MariClo' Toile de Jouy - L’arredamento d’interni

L’arredamento d’interni

Comò e comodini dalle linee morbide e bombate, separé impreziositi da fregi e da eteree farfalle in volo: i mobili della collezione Toile de Jouy prendono in prestito gli elementi caratteristici delle stampe tessili per fonderli con patine che ricreano un soffuso effetto vintage e giocano con le sfumature del grigio.

Perfetti in ambientazioni dove il bianco svolge il ruolo di protagonista, si dimostrano altrettanto d’effetto abbinati a complementi d’arredo in velluto dalle linee essenziali e vagamente art déco. Qui, il bianco lascia spazio al grigio e ai toni più accesi del rosa.

Ma non è tutto. Accanto ai mobili con disegni Toile de Jouy, fanno la loro comparsa gli imbottiti: testate di letti, sedie, poltroncine capitonné si avvolgono delle fantasie amate da Maria Antonietta nella variante del nero per creare richiami di stile dal salotto, alla sala da pranzo, alla camera da letto.

Questa tendenza, entrata a pieno titolo tra i must della primavera estate 2020 Blanc MariClo’, dimostra già di voler restare in voga anche nel corso dell’autunno inverno 2020-2021.

Blanc MariClo' Toile de Jouy - Abbigliamento

L’abbigliamento

Abiti con lievi increspature, bluse svasate e asimmetriche, gonne lunghe formate dall’unione di teli arricciati. Quando la Toile de Jouy diventa moda, esprime i desideri di chi cerca di vestire la quotidianità con uno stile scanzonato ma al tempo stesso sognante ed estremamente femminile.

La cruise collection che abbiamo proposto nell’inverno 2019-2020 esprime queste caratteristiche in una serie di capi da indossare nella vita di tutti i giorni come nelle occasioni speciali. Al centro resta il fascino senza tempo delle stampe nate nel secolo XVIII e declinate nelle tonalità del grigio e del rosa. Per il resto, ci sarà bisogno di poco di più...

Basterà un singolo accessorio per valorizzare questi abiti: una piccola cintura, un cerchietto, un cappello dalla tesa larga, uno stivaletto dalla punta affusolata, un soprabito a contrasto. Esprimendo la tua fantasia, potrai modellare il tuo stile per dar vita a mise perfettamente coordinate o look spezzati e giocosi ma pur sempre dall’animo romantico.

Se noi abbiamo realizzato questa collezione con l’idea di creare sogni, non vestiti, il nostro augurio è che tu possa inseguire i tuoi sogni e divertirti con un tocco Toile de Jouy!




 

Trova il negozio più vicino a te

Store Locator
Iscriviti alla newsletter
Questo sito utilizza sia Cookies tecnici e analitici. La prosecuzione della navigazione mediante l’accesso a qualunque altra sezione del sito, la selezione di qualunque elemento dello stesso (link o immagini) o lo scroll della pagina (senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies) varrà come Sua accettazione implicita alla ricezione dei Cookies dal presente sito oppure può cliccare qui sotto su “ACCETTO I COOKIES” acconsentendo l’utilizzo dei cookies presenti. Le configurazioni relative ai Cookies potranno essere modificate in ogni momento cliccando su Cookie Policy